Questo sito è attualmente in manutenzione.
Alcune operazioni, come commenti o iscrizione all’area riservata, non sono ora disponibili. Tutte le attività verranno ripristinate quanto prima.

Questo sito è attualmente in manutenzione.

Alcune operazioni, come commenti o iscrizione all’area riservata, non sono ora disponibili. Tutte le attività verranno ripristinate quanto prima.

Skin life blog

Solari

Se il sole fosse un falso amico
della qualità della mia pelle...

I nostri esperti

Jair SfezFotografo di moda

È un dato di fatto: tutti ci sentiamo più belli in estate. Solo che, come ci dimostra Loubna ID Said, responsabile della formulazione di prodotti cosmetici in farmacia, il sole è ben lungi dall'essere il migliore amico della qualità della nostra pelle. Le prove sono 3.

1. Il sole non fa che nascondere la pelle opaca...

In effetti, sotto l’abbronzatura, i segni di una pelle spenta sono ancora presenti. Cosa c’è all’origine? "Trattamenti inadeguati e creme non abbastanza idratanti". Ma non solo. I raggi UVA lunghi sono anche responsabili dell’opacità della pelle. Per rimediare, "una sola soluzione, sotto la vostra crema solare che protegge dai raggi UVA (indice 50 per la pelle più chiara o sensibile) optate per una crema da giorno idratante".

2. Il sole ispessisce la pelle e causa imperfezioni...

Per proteggersi dagli attacchi dei raggi UV, la pelle produce melanina (all’origine dell’abbronzatura) e diventa più spessa. Inoltre, più la pelle si ispessisce, meno è luminosa e permeabile agli attivi dei trattamenti. Quindi, alla fine delle vacanze al sole, compare ciò che i dermatologi chiamano "effetto rebound", vale a dire la ricomparsa delle imperfezioni. Come limitare i danni? È importante proteggersi con creme solari ad alto indice di protezione. "I raggi UV seccano le zone con imperfezioni, ma ispessiscono la pelle, bloccando i pori e impedendo al sebo di fuoriuscire. Esfoliate il viso una volta alla settimana durante le vacanze, non di più! E, nel caso di imperfezioni della pelle, aggiungete un trattamento con acido salicilico".

3. Il sole è all’origine di un’abbronzatura non uniforme...

Sì, per due motivi. "1 / Lo spessore della cute non è uniforme su tutte le aree del viso, il sole è più aggressivo sulle aree sottili e le macchie si formano più velocemente. E' quindi fondamentale proteggere il viso e il collo con una protezione solare efficace e non dimenticarsi di riapplicarla su queste aree più fragili. "2 / Per le aree del corpo che sono state meno esposte - gambe, per esempio – si intensifica il colore con un autoabbronzante per ottenere un’abbronzatura omogenea su tutto il corpo.

Sorridi! Sei in vacanza

I consigli di Jair Sfez, fotografo di moda, per avere un aspetto luminoso nelle fotografie delle vostre vacanze.
Davanti all’obiettivo:
• Fate delle facce per rilassare il viso.
• Pizzicate le guance per farle arrossire.
• Mordete leggermente le labbra per dare loro un colore più vivido.

Siete pronti?

• Mostrate il vostro profilo migliore di tre quarti.
• Ritraete leggermente il mento e aprite gli occhi poco prima dello scatto (o flash, se necessario) per avere uno sguardo scintillante.

I prodotti consigliati