Test

Sviluppato con
Florence BENECH

Farmacista
Direttrice dei Laboratori Vichy

Anti-età

Ogni pelle è unica: scopri i consigli degli esperti.

Consiglio del dermatologo

Su quale tipo di pelle, grassa o secca, si formano più rapidamente le rughe ?

Lo sapevi ?

Le rughe sono i segni esteriori delle modificazioni che hanno luogo a tutti i livelli della pelle: dalla superficie (l’epidermide) fino in profondità (il derma). Le contrazioni ripetute dei muscoli del viso sono all’origine delle rughe di espressione, specialmente a livello della fronte, dei solchi nasogenieni , degli occhi. Il rinnovamento più lento delle cellule dell’epidermide, la degradazione delle fibre di sostegno del derma (elastina, collagene) e una sorta di"assopimento" delle cellule che le producono, i fibroblasti, sono responsabili della perdita di densità e di elasticità che portano alla formazione delle rughe.

Fra tutti i fattori responsabili della formazione delle rughe, la disidratazione cutanea gioca un ruolo importante. In effetti, una pelle secca possiede una barriera idrolipidica (associazione di acqua e lipidi il cui ruolo è quello di proteggere la superficie della pelle) di qualità peggiore. È quindi più fragile rispetto alle aggressioni esterne. D’altra parte la pelle secca, quando è soggetta a una profonda mancanza di lipidi e di acqua, perde più rapidamente la sua materia  diventa meno “rimpolpata”. Una pelle secca dunque tende a presentare le rughe più rapidamente rispetto a una pelle grassa.

Che cosa fare ogni giorno

Se hai la pelle secca, cerca di proteggerla con un trattamento idratante quotidiano. Scegli preferibilmente un trattamento anti-rughe speciale indicato per pelle secca che contenga agenti idratanti e nutrienti.



Condividi questo consiglio :

Invia questa pagina via e-mail

Consiglio del dermatologo

Come prevenire la comparsa delle macchie scure che aumentano con l’età ?

Lo sapevi ?

Le “macchie di vecchiaia”, chiamate anche “lentigo”, sono delle formazioni brune, senza rilievo, sulla superficie della pelle.Ogni lentigo è la conseguenza del malfunzionamento dei melanociti, le cellule responsabili della produzione del pigmento bruno chiamato melanina. Queste cellule hanno la funzione di proteggere la pelle dai raggi UV che l’aggrediscono, fabbricando e distribuendo attorno alle stesse della melanina che “colora” la pelle. Questo processo di norma è progressivo e crea l’abbronzatura. Tuttavia, quando è brusco e ripetuto, si manifestano delle macchie pigmentarie.Accade così che, con l’età, le esposizioni solari e le aggressioni dei raggi UV ripetute, compaiono le lentigo, soprattutto a causa degli UVA. Questo tipo di raggi UV penetrano in profondità nella pelle e la loro azione è costante tutto l’anno, a prescindere dal fatto che faccia caldo o meno.Le macchie di vecchiaia si formano perciò prevalentemente sulle zone più esposte: mani, viso, décolleté.Il mezzo migliore per contrastare l'insorgenza delle macchie è prevenirne la comparsa proteggendo la pelle dai raggi UV tutti i giorni, in modo particolare quando ci si espone al sole.Il dermatologo, dopo averti visitato,  potrà anche correggere le macchie già comparse grazie a tecniche quali il laser o il peeling.

Che cosa fare

Il modo migliore per contrastare le macchie è prevenirle. Limita le esposizioni intense e scegli un trattamento quotidiano arricchito da un filtro protettivo contro gli UVA e gli UVB, in una texture adatta alla tua pelle.Per attenuare le macchie pigmentarie già presenti, puoi fare regolarmente dei peeling che favoriscono il rinnovamento dell’epidermide riducendo la quantità di melanina della pelle.Esistono anche alcuni trattamenti appositamente concepiti per attenuare le macchie.Chiedi consiglio al farmacista.







Condividi questo consiglio :

Invia questa pagina via e-mail

Consiglio del nutrizionista

Con l’età, bisogna adottare un regime alimentare particolare per mantenere bella la pelle ?

Lo sapevi ?

La pelle è l’organo più grande del corpo e, come tutti gli organi, viene nutrita dalla corrente sanguigna che trasporta i nutrienti  introdotti con l’alimentazione.Una pelle carente di elementi vitali non può essere bella e radiosa. Nel corso della vita, la pelle ha bisogno di elementi indispensabili: acidi grassi essenziali, vitamine e minerali, flavonoidi e polifenoli.

Che cosa fare ogni giorno

Poiché l’alimentazione è uno dei fattori che maggiormente contribuiscono alla bellezza della pelle, cerca di adottare un’alimentazione varia ed equilibrata, privilegiando frutta, verdura e proteine vegetali che apporteranno all’organismo le sostanze di cui ha bisogno.Infine, pratica un’attività fisica regolare, per conservare una figura armoniosa. Alcuni minuti di sport ogni giorno sono sufficienti per conservare l’equilibrio fra muscoli e tessuto adiposo.



Condividi questo consiglio :

Invia questa pagina via e-mail

Consiglio del farmacista

Gli stili di vita contribuiscono ad avere una pelle bella ?

Lo sapevi ?

L'alimentazione e, come regola generale, lo stile di vita contribuiscono alla bellezza.Certamente sai che praticare uno sport fa bene alla figura ma forse non sai che fa altrettanto bene alla pelle. In effetti, l’esercizio fisico aumenta l’apporto di ossigeno alle cellule e ai tessuti e favorisce così il loro rinnovamento.


Che cosa fare ogni giorno

Oltre a un’attività sportiva regolare, è soprattutto un corretto stile di vita che ti garantirà una buona qualità della pelle. Adotta un’alimentazione  varia ed equilibrata, privilegiando frutta e verdura, per le vitamine, le fibre e gli antiossidanti che contengono; limita il consumo di alcool, caffè e fumo. Dormi a sufficienza per assicurare alla tua pelle un recupero notturno ottimale.

Condividi questo consiglio :

Invia questa pagina via e-mail

Chiedi un consiglioAl tuo farmacista

Il farmacista è il migliore alleato della tua pelle: sa darti consigli sulla gestualità per l'applicazione e sui prodotti da scegliere per prenderti cura del viso e del corpo.

Scopri la Farmacia più vicina a te:

Ok