Invecchiamento cutaneo: i comportamenti che lo favoriscono

In che modo i nostri comportamenti quotidiani influiscono sulla pelle? La nostra esperta, Patricia Pineau, Direttrice della comunicazione scientifica della Ricerca L’Oréal, ci dà qualche suggerimento.

Ogni giorno esponiamo la nostra pelle a diversi tipi di sollecitazioni: dieta squilibrata, carenza di sonno e stress. Opera qualche cambiamento nel tuo stile di vita e ne constaterai gli effetti positivi sulla pelle.

Invecchiamento cutaneo: gli effetti sulla pelle del fattore comportamentale


Quali fattori comportamentali possono influire sul processo di invecchiamento cutaneo? “Numerosi studi da noi condotti sulle donne e la nostra ricerca avanzata sui prodotti anti-invecchiamento ci hanno portato a osservare le cose da una nuova prospettiva e a sviluppare un nuovo approccio al comportamento rispetto all’invecchiamento”, afferma Patricia Pineau. “Le 9.600 donne intervistate in 6 paesi nel mondo hanno stimato l’impatto dei fattori legati al comportamento. Il 77 per cento di queste donne ha identificato la mancanza di sonno come il fattore principale, il 71 per cento l'inquinamento, seguito da stress, da carenze alimentari e mancanza di attività fisica”.

Segni rivelatori della pelle


Dunque qual è esattamente il modo in cui i nostri comportamenti influiscono sulla nostra pelle e quali sono gli effetti visibili? Solo per citarne uno - afferma Patricia Pineau - l’ambiente in cui viviamo può contribuire in misura notevole all’invecchiamento cutaneo. “La pelle tende ad assumere un colorito grigiastro e spento quando si vive in città, in ambienti pieni di fumo e polveri. La causa può essere l'insufficiente quantità di acqua assunta, gli ambienti con aria condizionata, l’inquinamento atmosferico e quello prodotto dall’industria, dai trasporti e dagli impianti di riscaldamento. Anche il sole ha effetti negativi sulla pelle che, se sovraesposta tutto l’anno ai raggi UV, presenta segni più evidenti rispetto alla pelle tenuta al riparo dal sole. In più, i raggi UV possono provocare la comparsa di macchie pigmentarie.   Un altro fattore determinante per l’invecchiamento cutaneo è lo stress, afferma Patricia Pineau. “L’espressività della pelle eccessivamente sollecitata dalla mancanza di sonno e dallo stress rende il colorito giallastro”, afferma. “Lineamenti tirati e borse sotto gli occhi segnalano immediatamente uno stile di vita frenetico”. Infine, se la pelle è grassa in alcune zone e secca in altre, con pori dilatati, è possibile che ne sia causa una dieta non equilibrata o pasti consumati in fretta. Anche la sovralimentazione o l’eccessivo consumo di alcol possono causare  l’invecchiamento  cutaneo.

Come compensare le nostre debolezze: i gesti anti-età


La buona notizia è che si possono attuare azioni che facciano “rifiorire” la pelle, senza troppe privazioni e senza stravolgere il proprio stile di vita. Prova a seguire questi semplici suggerimenti per contrastarne gli effetti: - Salti la colazione per dormire un po’ di più? Porta con te una manciata di nocciole o di mandorle per resistere fino all’ora di pranzo e prevenire gli attacchi di fame, che possono farti cedere alla tentazione di mangiare alimenti ricchi di grassi e zuccheri.   - Sei troppo stanca per struccarti la sera? Dedica un po’ più di tempo a detergere la pelle al mattino, applicando un siero per illuminare l’incarnato.   - Sei tentata dal sole? Un tocco di idratante da giorno con protezione UV e sei pronta per uscire. Procurati un tubetto da tenere in borsa.   - Farai di nuovo tardi stasera? Respira profondamente, fa' un po’ di stretching, rilassati e ogni tanto muoviti per allontanare la stanchezza. E quando hai finito, concediti un bel frullato ricco di antiossidanti e vitamine gradevole da bere. Sarà certamente utile per contrastare i radicali liberi, uno dei fattori responsabili dell’invecchiamento della pelle. Ti consigliamo un mix di kiwi, fragole e banane.

I più letti

Avocados-and-donts-for-healthy-skin

Lifestyle

Avocado - cose da fare e da evitare per una pelle dall’aspetto giovane e sano

Amato dai food blogger di tutto il mondo, con oltre 4.686.153 post e visualizzazioni su Instagram (ebbene sì), l’avocado oggi è un alimento primario nella cucina di ogni foodie che si rispetti. Ma qual è il vero vantaggio di aggiungere alla lista della spesa questo ingrediente che si dice sia miracoloso? Abbiamo chiesto a due esperti, la dottoressa Nina Roos e Raphaël Gruman, quali sono i modi migliori per godere dei benefici che questo frutto offre alla pelle e una spiegazione delle basi scientifiche su cui si fondano.

Leggi l’articolo

Oranges-experts-juicy-tips-for-beautiful-skin

Lifestyle

Arance: i succulenti consigli degli esperti per la bellezza della pelle

Noi tutti sappiamo quanto sia importante mangiare frutta e verdura a foglia in quantità sufficiente; ma quando si tratta di assicurare che i nostri livelli di vitamina C rimangano ottimali, l’umile arancia si aggiudica la corona. Oltre a essere ricca di antiossidanti, grandi amici della pelle, un solo frutto, anche di dimensioni inferiori alla media, apporta due terzi della dose giornaliera raccomandata di vitamina C. Abbiamo chiesto consiglio al nutrizionista Raphaël Gruman e alla dottoressa Nina Roos, dermatologa, su come e perché dobbiamo accrescere la presenza delle arance nella nostra dieta.

Leggi l’articolo

Salad-days-how-mushrooms-keep-our-skin-looking-young

Lifestyle

In che modo i funghi aiutano la pelle a mantenere un aspetto sano

Decisamente potenti anche se piccoli. Ricchi di antiossidanti e con un contenuto impressionante di vitamina D, i funghi possono fare meraviglie quando unghie, capelli e pelle perdono vitalità - non abbiamo più scuse per non inserirli il più possibile nella nostra dieta, potendo scegliere tra decine e decine di varietà. Abbiamo chiesto alla dermatologa Nina Roos e al nutrizionista Raphaël Gruman di spiegare perché questo ingrediente fondamentale è così importante per una pelle dall’aspetto sano.

Leggi l’articolo

go to top