Protezione solare: il sole è nemico della pelle?

Il sole dovrebbe essere una delle cose migliori dell'estate, non qualcosa che ti rovini le vacanze. Proteggiti e idratati, così sarai pronta ad esibire la tua nuova abbronzatura dorata.

Nessuno nega il fatto che ci sentiamo tutti più attraenti in estate. Tuttavia, in qualità di tecnico chimico, Loubna Id Said spiega come il sole possa essere un nemico sotto mentite spoglie per la nostra pelle e come invece sia fondamentale proteggerla con un prodotto solare. Ecco tre motivi.

Il sole nasconde le imperfezioni della pelle soltanto temporaneamente


La pelle abbronzata non fa andare via il tuo colorito giallastro, semplicemente lo nasconde sotto un’abbronzatura dorata. Che cosa rende la pelle spenta? Una delle cause è una routine non adatta alla pelle, che non la idrati adeguatamente. Ma anche i raggi UVA lunghi possono contribuire all’aspetto giallastro. Secondo Loubna Id Said “un ottimo aiuto lo dà lo stendere una crema da giorno idratante prima della protezione solare, con un fattore di protezione UV elevato (SPF 50+ per pelle chiara e sensibile)”.

La pelle con imperfezioni può diventare più spessa - meglio utilizzare la protezione solare


Per proteggersi dai raggi UV, la pelle produce melanina (che la fa abbronzare) e diventa più spessa. Al ritorno dalle vacanze, spesso si ha un accumulo di imperfezioni noto come “effetto rebound”. Qual è il modo migliore per limitare queste conseguenze? È essenziale proteggere la pelle con una protezione  solare con fattore SPF elevato. “I raggi UV possono rendere più spessa la pelle, ostruendo i pori e provocando un accumulo di sebo”, afferma Loubna Id Said. 

Non contare sul sole per un’abbronzatura uniforme


Se pensi che il sole ti possa donare un’abbronzatura uniforme e perfetta, potresti aspettare invano, per due motivi: “La pelle del viso ha spessore variabile” secondo Loubna Id Said. “In certe zone del viso dove la pelle è più sottile, l’esposizione al sole favorisce la formazione di macchie scure. È fondamentale proteggere il viso e il décolleté con una protezione solare elevata, ripetendo l'applicazione con regolarità sulle zone più delicate”. Alcune zone del corpo poi, come le gambe, sono generalmente meno esposte al sole. Integra l’abbronzatura con un autoabbronzante per un aspetto più uniforme su tutto il corpo.

La Redazione

I più letti

Solari

Abbronzarsi proteggendo la pelle

Prendere il sole e abbronzarsi fa bene all’umore ma può essere pericoloso per la pelle. Facciamo il punto sui danni dei raggi UV: un veloce ripasso delle regole per abbronzarsi proteggendosi adeguatamente.

Leggi l’articolo

go to top