Scopri i trattamenti specifici per la pelle sensibile e come riconoscerla

Pensi di essere una tra i milioni di donne che in tutto il mondo hanno la pelle sensibile?

Dai un’occhiata alla nostra panoramica su come si presenta abitualmente la pelle sensibile e scopri i consigli della dottoressa Nina Roos, dermatologa: scoprirai cosa fare e cosa non fare per prendertene cura.

Pelle sensibile: come si presenta


Se ti sei più volte chiesta se la tua pelle può essere considerata sensibile, può valere la pena prestare attenzione ad alcuni dei suoi più comuni segni di riconoscimento. Questi possono essere visibili (ad esempio rossore o macchie) o neurosensoriali (ad esempio sensazione di calore, bruciore, prurito, pelle che tira o pizzica). I fattori che determinano la loro comparsa variano da donna a donna e possono essere una combinazione di fattori genetici, fattori ambientali e/o reazioni a specifici ingredienti. Le donne che descrivono la loro pelle come “sensibile” sono verosimilmente molto più propense ad avvertire un’intensa sensazione di fastidio o discomfort della pelle se si espongono ai principali fattori scatenanti.

Quella sensazione di fastidio che non smette mai?


Non necessariamente. Le caratteristiche della pelle sensibile possono apparire e scomparire nel corso della vita o possono presentarsi su base temporanea, frequente o prolungata. Non bisogna inoltre dimenticare che la pelle diventa generalmente meno sensibile con l’avanzare dell’età. In ogni caso, anche se non hai mai riscontrato discomfort legati alla pelle sensibile, è importante prestare attenzione a ogni cambiamento, nello stile di vita o di tipo ambientale, che può avere effetto sulla pelle. Trasferirsi in una città con alti livelli di inquinamento, cambiamenti repentini nella dieta e perfino l’esposizione a caldo o freddo estremi in estate o inverno, sono tutti fattori che possono provocare reazioni anche su una pelle generalmente considerata di tipo normale.

Pelle sensibile: trattamenti specifici


Tra i consigli per la cura della pelle sensibile, la dermatologa Nina Roos sottolinea l’importanza di una routine quotidiana semplice e definita: “Più semplice è il regime di trattamento quotidiano della pelle, meglio è. È fondamentale, inoltre, non interromperlo o cambiare prodotto troppo repentinamente”. Ecco qualche altro piccolo accorgimento: è meglio procedere allo scrub - con un esfoliante appositamente formulato per la pelle sensibile - a fine giornata, perché rimuovendo lo strato di cellule più esterno dell’epidermide, la pelle può manifestare una sensazione di ipersensibilità alla luce del sole e ai raggi UV. Infine, è fondamentale ricordare che l’idratazione è la chiave per un’ottimale routine di bellezza. Dopo la pulizia del viso, Nina raccomanda di dedicare qualche coccola in più allo strato più superficiale della pelle con una spruzzata di acqua termale, che ammorbidisce e lenisce la pelle prima di applicare l’idratante. Una generosa spruzzata di Acqua Termale Mineralizzante di Vichy, seguita dall’applicazione di un ricco trattamento notte idratante nella texture preferita, che sia crema o siero, è una strategia semplice ed efficace per avere la pelle morbida come quella di un bambino appena sveglia.

La Redazione

I nostri prodotti

I più letti

Viso

Come sbarazzarsi delle occhiaie.

La comparsa delle occhiaie o delle borse sotto agli occhi non è mai cosa gradita. Ma quali sono i fattori che causano questi fenomeni e cosa possiamo fare per nasconderli? A questo proposito, sono necessari i consigli di due esperti: il dermatologo Philippe Deshayes ne spiegherà l’origine e il make-up artist Pascale Guegan insegnerà come nasconderli.

Leggi l’articolo

Viso

Brufoli: perché è meglio lasciarli in pace.

Quando un brufolo compare sul viso, viene subito la voglia di toccarlo per farlo scomparire. Non si può farne a meno! Ma questa brutta abitudine può aumentare il rischio di una infezione, che può lasciare poi sulla pelle segni o cicatrici. Come resistere quindi all’istinto di schiacciare un brufolo? Chiediamolo ai nostri esperti.

Leggi l’articolo

Viso

Pelli mature: come contrastare gli effetti della menopausa.

Quando vediamo comparire qualche ruga intorno agli occhi, diamo la colpa al nostro carattere gioioso e sorridente. E quando intorno alla bocca iniziano a comparire delle linee sottili, ci diciamo che sono causate dalle nostre risate. Ma a partire dai 45-50 anni, è tutta un'altra cosa... e quando la menopausa comincia a modificare i volumi del viso, non siamo più obbligati a lasciarla fare.

Leggi l’articolo

go to top