OK

OK Cancella

Grazie

Chiudi
Previous

IL MICROBIOMA DEL CUOIO CAPELLUTO

Previous

IL MICROBIOMA DEL CUOIO CAPELLUTO

Sulla superficie del nostro cuoio capelluto vive una microflora, perfettamente adattata all’ambiente, che ne favorisce lo sviluppo: micro-cavità, umidità, temperatura mite e ricchi nutrienti (sebo e lipidi del cuoio capelluto). La sua presenza è essenziale, perché limita la competizione con altri microrganismi potenzialmente patogeni.Tra tutte le aree cutanee del corpo, il cuoio capelluto ospita la microflora vivente più popolosa: 106 microrganismi per cm2 mentre sono solo 103/cm2 sulla pelle della fronte. Questi numeri sono enormi: il nostro organismo ne contiene circa 1012 cellule, il che significa che il cuoio capelluto contiene circa 1/10.000esimo delle nostre cellule in microrganismi!

Un duo rigoglioso!
Circa la metà della popolazione di microrganismi è composta da lieviti, della specie Malassezia, che hanno colonizzato sin dall’inizio della nostra vita tutte le aree grasse della nostra pelle. A causa del suo strato lipidico, composto soprattutto da sebo, il cuoio capelluto è un ambiente particolarmente adatto alla proliferazione dei microrganismi.La Malassezia condivide l’ambiente con batteri come stafilococchi e batteri corineformi (a forma tubolare).Una microflora transitoria, potenzialmente patologica, arrivata per contatto o per via aerea, è dunque minoritaria e facilmente eliminabile lavando regolarmente i capelli.

Due parole su una piccolissima creatura: il Demodex folliculorum è presente sulle aree in cui la pelle è grassa (guance, fronte, naso…) e nei follicoli (ciglia, sopracciglia e capelli). Di grandezza variabile (da 0.1 mm a 0,4 mm), questo piccolo acaro ama cibarsi di cellule morte e residui oleosi (sebo). In caso di condizioni tendenti alla seborrea, la proliferazione del Demodex può diventare eccessiva e generare irritazioni soprattutto nelle persone con un sistema immunitario fragile. In generale, questo piccolo parassita è molto discreto e non desta alcuna preoccupazione.

Alterazione della microflora… Attenzione alla forfora!
A causa dell’effetto di diversi fattori, la microflora che vive sul cuoio capelluto può venire disturbata… Alcune condizioni del cuoio capelluto, infatti, sono associate all’alterazione della microflora: la Malessezia, talvolta, prolifera in modo eccessivo e questa iper-proliferazione può causare la comparsa di forfora.

HUB_CONTENT_DHSC_CONTENT_51_THE_MICROBIOME_ON_THE_SCALP.jpg