OK

OK Cancella

Grazie

Chiudi

Inizio della menopausa: è necessario un esame del sangue per confermalo?

  • favoris

Un esame del sangue può confermare la tua menopausa, ma spesso i sintomi sono già osservabili

Inizio della menopausa: è necessario un esame del sangue per confermalo?

Il più delle volte, non è necessario sottoporsi a un esame del sangue per confermare di essere entrate in menopausa, a meno che il tuo utero non sia stato rimosso.  

Infatti, esistono segni clinici molto più evidenti e sufficienti che tolgono ogni dubbio. I segni della menopausa, infatti, non sono molto discreti… Il cambiamento fisico può iniziare in molti modi diversi, per questo motivo la nostra raccomandazione è di consultare il tuo medico di fiducia o uno specialista per una visita di conferma.

Non è necessario fare gli esami del sangue per confermare l’inizio della menopausa

Generalmente, non sono necessari esami del sangue o ulteriori test per confermare di essere entrate in menopausa. È una condizione clinica facilmente riconoscibile dalla paziente e dal medico: l’età, l’assenza o l’irregolarità del ciclo per alcuni mesi, la presenza di vampate di calore, sbalzi d’umore o secchezza intima sono tutti sintomi che permettono di identificare facilmente l’inizio di questa fase della vita di una donna.   Consultare il medico di fiducia o uno specialista è utile per identificare più velocemente l’inizio in menopausa e aiutarti a prenderti cura al meglio di te stessa in questa fase, parlare dei sintomi e individuare eventuali trattamenti.

E se volessi confermare la menopausa attraverso un esame del sangue?

Per prima cosa verrà effettuato un esame del sangue per verificare i livelli dell’ormone follicolo-stimolante (FSH) e degli estrogeni (1).

Se desideri fermamente sottoporti a un esame del sangue, la nostra raccomandazione è quella di consultare il tuo ginecologo o il tuo medico di base per essere sicura di richiedere gli esami giusti a individuare la menopausa.   Durante la menopausa i livelli di FSH aumentano mentre quelli degli estrogeni diminuiscono. Tuttavia, l’analisi degli ormoni è piuttosto difficile da interpretare, poiché sono spesso soggetti a significative fluttuazioni.   Il tuo medico potrebbe, inoltre, richiedere ulteriori esami del sangue per controllare l’ormone tireostimolante (TSH), poiché le disfunzioni della tiroide possono causare sintomi simili a quelli della menopausa.   In ogni caso, i segni della menopausa sono solitamente ben riconoscibili e probabilmente capirai da sola se sei entrata in menopausa a prescindere dai test, che te la potranno confermare facilmente.

Inizio della menopausa: i punti chiave da ricordare

L’inizio della menopausa può essere confermato dal tuo medico molto facilmente.
  • Il tuo medico di base può aiutarti a identificare l’inizio della menopausa in base alla comparsa di vampate di calore o sbalzi d’umore e, se necessario, attraverso un esame del sangue.
  • Non è necessario effettuare un esame del sangue per confermare l’inizio della menopausa.
  • Il tuo ginecologo può confermarti se sei in menopausa in base ai segni fisici che manifesti (vampate di calore, secchezza vaginale, ciclo mestruale irregolare)

Fonti:


1. www.cngof.fr/menopause

I più letti

Pelli mature: come contrastare gli effetti della menopausa

Viso

Pelli mature: come contrastare gli effetti della menopausa

Quando vediamo comparire qualche ruga intorno agli occhi, diamo la colpa al nostro carattere gioioso e sorridente. E quando intorno alla bocca iniziano a comparire delle linee sottili, ci diciamo che sono causate dalle nostre risate. Ma a partire dai 45-50 anni, è tutta un'altra cosa... e quando la menopausa comincia a modificare i volumi del viso, non siamo più obbligati a lasciarla fare.

Leggi l’articolo

go to top