OK

OKCancel

Thank you

Close

Chignon, coda di cavallo, trecce: possono acconciature sbagliate causare la caduta temporanea dei capelli?

L’esperta di comunicazione scientifica di Vichy Laurie Jacquet ci ha spiegato quali acconciature evitare quando si hanno capelli diradati o soggetti a caduta temporanea.

Ci ha rivelato inoltre i suoi migliori consigli per prendersi cura dei capelli fragili.

L’acconciatura causa la perdita temporanea dei capelli?

I tuoi capelli sono diradati? Niente panico: la tua treccia francese non è la radice del problema. In realtà, la principale causa della caduta temporanea dei capelli è da ricercare nella zona del cuoio capelluto. Il collagene che si accumula intorno alla radice si indurisce, generando un involucro rigido e fragile che inibisce il nutrimento del capello, riducendo drasticamente il suo ciclo di vita. La pressione sul follicolo che ne deriva rende fragile il capello, che cade più facilmente causando la caduta temporanea della chioma.

Ovviamente, raccogliere i tuoi capelli in una coda di cavallo o in una treccia ogni giorno difficilmente può essere la causa principale della caduta temporanea ma, se hai notato che cadono più capelli del solito, può essere arrivato il momento di cambiare il tuo rituale di bellezza per i capelli fino a che il problema non è risolto. Cambiare lo stile dell’acconciatura, inoltre, darà alla fibra dei capelli un po’ di riposo dall’essere sempre tirata nella stessa direzione, minimizzando così il rischio di aggiungere altro stress ai capelli già fragili.

I consigli per prendersi cura dei capelli fragili

Abbiamo chiesto all’esperta Laurie Jacquet i suoi trucchi professionali per prendersi cura dei capelli fragili, che tendono ad assottigliarsi o a cadere. Per prima cosa, sii gentile con i tuoi capelli. Laurie afferma: “Se hai notato che stai perdendo più capelli del solito, quando li pettini o li lavi evita movimenti troppo aggressivi, che possono tirare e indebolire la fibra dei capelli. Sii delicata anche quando ti fai lo shampoo e usa sempre una crema o uno spray districante quando ti pettini, per evitare la formazione di nodi”. Dercos Shampoo Energizzante è arricchito con Aminexil, la molecola anti-caduta di Vichy, che contrasta l’accumulo di collagene alle radici del capello.

Cosa evitare? Asciugature aggressive e trattamenti ad alte temperature, come permanenti e phon, sono da evitare, così come code di cavallo e trecce troppo strette. Laurie raccomanda di lasciare i capelli sciolti il più possibile, per evitare di tirare le ciocche già fragili. Se per lavorare indossi un cappello o un caschetto, raccogli i capelli con un nastro invisibile di tessuto o fibra sintetica, che aiuta a ridurre la pressione sul cuoio capelluto mentre evita la formazione di nodi e doppie punte. Infine, cambia spesso acconciatura, così come il modo di pettinarli, per alleggerire la pressione sui capelli delicati.

I nostri prodotti

  • 2519Shampoo Complemento Anticaduta Energizzante46DERCOSHAIR CAREShampooAnti-caduta
    Shampoo Complemento Anticaduta Energizzante
  • 21049ENERGIZZANTE - Balsamo fortificante complemento anticaduta11NewDERCOSHAIR CAREBalsamiAnti-caduta
    ENERGIZZANTE - Balsamo fortificante complemento anticaduta
  • 20822AMINEXIL INTENSIVE 5 DONNA - Trattamento anticaduta multi-azione
    4.111NewDERCOSHAIR CARETrattamenti per capelliAnti-caduta
    AMINEXIL INTENSIVE 5 DONNA - Trattamento anticaduta multi-azione
  • I più letti

    Avocados-and-donts-for-healthy-skin

    Lifestyle

    Avocado - cose da fare e da evitare per una pelle dall’aspetto giovane e sano

    Amato dai food blogger di tutto il mondo, con oltre 4.686.153 post e visualizzazioni su Instagram (ebbene sì), l’avocado oggi è un alimento primario nella cucina di ogni foodie che si rispetti. Ma qual è il vero vantaggio di aggiungere alla lista della spesa questo ingrediente che si dice sia miracoloso? Abbiamo chiesto a due esperti, la dottoressa Nina Roos e Raphaël Gruman, quali sono i modi migliori per godere dei benefici che questo frutto offre alla pelle e una spiegazione delle basi scientifiche su cui si fondano.

    Leggi l’articolo

    go to top