OK

OKCancel

Thank you

Close

La pelle sensibile: le risposte dell’esperto

Per capire cos’è la pelle sensibile e scoprire come prendersene cura è importante consultare un esperto, capace di spiegarci cosa rivela il microscopio.

Abbiamo parlato con la dottoressa Nina Roos, dermatologa, per avere parere autorevole su tutto ciò che riguarda la pelle sensibile, dai classici segni ai diversi tipi di reazione della pelle.

Cos’è la pelle sensibile?


Per definire il fenomeno della pelle sensibile la dottoressa Nina Roos spiega che le caratteristiche legate alla sensibilità cutanea possono variare molto da donna a donna, a seconda dell’alimentazione, del patrimonio genetico e persino del luogo in cui si vive, che ha un ruolo attivo nelle reazioni delle pelle all’ambiente. Nina sottolinea che, mentre alcune donne sono geneticamente predisposte ad avere la pelle sensibile, altre notano il comparire di questi segni più tardi nel corso della vita, come risultato dei cambiamenti ormonali dovuti all’invecchiamento: oltre il 50% delle donne di 20 anni affermano di avere la pelle sensibile contro meno del 30% delle donne di 70 anni. Altre donne riscontrano una sensibilità cutanea più intensa prima o dopo la menopausa oppure durante la gravidanza. In altre parole, ogni donna che descrive la propria pelle come molto sensibile può riscontrare cambiamenti nelle reazioni cutanee a seconda dell’età, dell’ambiente o dell’alimentazione.

La routine di bellezza della pelle ha un ruolo specifico?


L’utilizzo di prodotti cosmetici non è responsabile dello sviluppo di pelle sensibile, ma la dermatologa fa notare il delinearsi di un nuovo approccio alla routine skincare, un fenomeno preoccupante che sta emergendo in Corea e Giappone. Alcuni recenti studi evidenziano che la moda asiatica di stratificare i prodotti di bellezza – si tratta in alcuni casi di una routine di bellezza in 10 o 12 passaggi - ha portato le donne che applicano regolarmente prodotti di bellezza con modalità multi-strato a sviluppare una pelle molto sensibile nel corso della vita. Nina fa il punto in proposito: “Se ti lavi i denti con 10 differenti dentifrici una volta ogni ora, per tutto il giorno e ogni giorno, la bocca inizierà inevitabilmente a reagire a questo trattamento. Lo stesso si può dire della pelle”.

Come si manifesta la pelle sensibile?


Ti sei mai chiesta perché la pelle del viso ti sembra più sensibile quando c’è vento o fa freddo? O perché trascorrere diverse ore nel traffico lascia sulla pelle una sensazione di discomfort? Non solo a te. Le ricerche evidenziano che l’inquinamento può alterare significativamente lo strato protettivo cutaneo, mentre il vento può causare sensazione di pelle che tira e rossore. Alcune ricerche hanno inoltre mostrato che il consumo regolare di alimenti piccanti e molto conditi può determinare un maggiore livello di sensibilità della pelle[1]. Infine, studi dermatologici indicano anche l’appartenenza a diversi gruppi etnici come un fattore che può influenzare la reattività cutanea: la pelle delle donne europee e asiatiche è molto più sensibile agli sbalzi di temperatura o ai cambiamenti climatici estremi, mentre le donne di origine africana presentano una minor incidenza di rossori[2] [3]. Ricorda dunque, la sensibilità può manifestarsi su qualsiasi tipo di pelle e non cadere nel tranello di credere che la pelle grassa non possa presentare i segni della pelle sensibile appena descritti!

[1] Ethnic variations in self-perceived sensitive skin: epidemiological survey. R. Jourdain, O. De Lacharriere, P. Bastien and H.I. Maibach - L’Oréal Recherche
[2] Jourdain R, de Lacharrière O, Bastien P, Maibach H I. Ethnic variations in self-perceived sensitive skin: epidemiological survey. Contact Dermatitis 2002.
[3] C.M. Willis et al. Sensitive skin : an epidemiological study. Brit. Journ. of Dermatol. 145 : 258- 263 (2001)

I nostri prodotti

  • 21620Extrasensitive00NewAQUALIA THERMAL
    Extrasensitive
  • 8907TRATTAMENTO NOTTE SPA
    3.68AQUALIA THERMALFACE CARECreme notteIdratare
    TRATTAMENTO NOTTE SPA
  • 11711SIERO INTENSIVO3.713AQUALIA THERMALFACE CARESieriIdratare
    SIERO INTENSIVO
  • I più letti

    Viso

    Brufoli: perché è meglio lasciarli in pace.

    Quando un brufolo compare sul viso, viene subito la voglia di toccarlo per farlo scomparire. Non si può farne a meno! Ma questa brutta abitudine può aumentare il rischio di una infezione, che può lasciare poi sulla pelle segni o cicatrici. Come resistere quindi all’istinto di schiacciare un brufolo? Chiediamolo ai nostri esperti.

    Leggi l’articolo

    Viso

    Come sbarazzarsi delle occhiaie.

    La comparsa delle occhiaie o delle borse sotto agli occhi non è mai cosa gradita. Ma quali sono i fattori che causano questi fenomeni e cosa possiamo fare per nasconderli? A questo proposito, sono necessari i consigli di due esperti: il dermatologo Philippe Deshayes ne spiegherà l’origine e il make-up artist Pascale Guegan insegnerà come nasconderli.

    Leggi l’articolo

    Viso

    Ho un brufolo! Alcuni consigli su cosa fare e cosa non fare.

    Aiuto! Ho un brufolo! Cosa fare? I rimedi per I brufoli sono dovunque: dai vecchi rimedi della nonna alle tecniche dei tuoi amici (i quali giurano che funzionano) o le perle di saggezza delle riviste di bellezza e sul web. Francamente, può essere difficile capire da dove iniziare! Così, perché non affidarci ai nostri esperti? Il dermatologo Dr. Deshayes ci offre una visione completa su cosa fare e cosa non fare per colpire quel brufolo.

    Leggi l’articolo

    go to top