getGeoIPCountryCode = SiteAppCode = IT Test : 'IT/'

OK

OKCancella

Grazie

Chiudi

Acido ialuronico: tutto sui trattamenti in siero e crema

Acido ialuronico: tutto sui trattamenti in siero e crema
  • favoris

L’acido ialuronico è un ingrediente irrinunciabile per prenderti cura della pelle secca e per contrastare i segni dell’invecchiamento cutaneo. Scopri quale trattamento, in siero o crema, è più adatto al tuo tipo di pelle e tutte le occasioni in cui l’acido ialuronico può aiutarti ad avere una pelle idratata, uniforme, liscia e… bellissima.

A cosa serve l’acido ialuronico?

L’acido ialuronico è considerato un potente ingrediente di skincare grazie alla sua straordinaria capacità di ritenere l’acqua e alle sue straordinarie proprietà idratanti. Alcuni studi [1] hanno evidenziato che l’applicazione a livello locale di acido ialuronico – in crema o in siero – può migliorare significativamente il livello di idratazione e l’elasticità della pelle: proprietà che lo rendono l’ingrediente ideale per la pelle secca o disidratata.

Acido ialuronico in siero o crema: quale scegliere?

I trattamenti con acido ialuronico, in siero o crema, possono essere utilizzati insieme, all’interno della stessa routine di bellezza, per massimizzare gli effetti benefici di questo ingrediente. Secondo alcuni studi, infatti, applicare insieme questi due trattamenti offre maggiori benefici per la pelle rispetto all’utilizzo del solo trattamento giorno idratante.[2] Se applicati all’interno dello stesso regime skincare, il siero è in grado di massimizzare i benefici dell’idratante, offrendo alla pelle risultati migliori: il livello di disidratazione diminuisce e la pelle è più morbida e piena.

Per ottenere il meglio dall’acido ialuronico, scegli differenti forme in base ai tuoi bisogni specifici. Per esempio, puoi provare un siero con acido ialuronico ad alto peso molecolare per idratare e rimpolpare la pelle, applicando successivamente un trattamento in crema con acido ialuronico a basso peso molecolare per un effetto anti-età. In alternativa, puoi applicare il siero con acido ialuronico a basso peso molecolare per una profonda azione contro i segni di invecchiamento, e poi completare con l’applicazione di un idratante.

Siero e crema: come e in che ordine applicarli per risultati migliori?

Quando utilizzi i prodotti skincare durante la tua routine di bellezza quotidiana, assicurati di applicarli nella giusta sequenza. La regola generale è di procedere da quello con la texture più leggera fino al più denso, per consentire una migliore penetrazione degli attivi nella pelle. Secondo la dermatologa Nina Roos, infatti, “se applicati in ordine contrario, la consistenza più densa dell’idratante in crema può ostacolare il corretto assorbimento del siero, perdendo così molti degli effetti benefici del trattamento. Questo accade perché gli idratanti creano una barriera sulla pelle quando vengono applicati”.

Inoltre, quando applichi il siero, non dimenticare di stenderlo anche sul collo e nella zona delle clavicole, dove la pelle è più sottile e delicata. Poi, procedi applicando la tua crema con acido ialuronico. Se la tua pelle, soprattutto durante i mesi più freddi, è particolarmente secca, puoi sostituire il trattamento giorno con un idratante più ricco specifico per la pelle secca.

Acido ialuronico: l’alleato prezioso contro la pelle secca

Per comprendere al meglio come agisce l’acido ialuronico per alleviare e combattere i segni della pelle secca e dell’invecchiamento cutaneo, è fondamentale, per prima cosa, conoscere nello specifico questa condizione della pelle.

Che cos’è la pelle secca?

Per rimanere elastica e integra la pelle ha bisogno di acqua: quando il suo contenuto di umidità è minore del 10% la pelle viene classificata come “secca” [3]. La xerosi – il termine medico che descrive la condizione di pelle secca – può comparire su diverse aree del corpo e può essere scatenata da fattori esterni come stile di vita, condizioni climatiche e ambientali, o fattori interni, come squilibri ormonali e l’utilizzo di medicinali [4].

Qual è la causa della pelle secca?

Lo stress di tipo ambientale può avere un notevole impatto sulla pelle. Questo insieme di fattori comprende:
• Esposizione ad agenti chimici, inquinamento, fumo
• Microorganismi
• Regimi di detergenza o anti-età troppo aggressivi
• Temperature estreme – soprattutto in inverno, quando la percentuale di umidità è bassa.

Ciascuno di questi fattori può alterare il benessere della pelle, e se non vengono contrastati possono compromettere le funzioni della pelle e condurre a un aumento della disidratazione, contribuendo così ad alimentare il circolo vizioso della pelle secca. [5]

Come agisce l’acido ialuronico sulla pelle secca?

Dal momento che l’acido ialuronico non si trova naturalmente sulla superficie della pelle, quando viene applicato a livello topico sulla pelle agisce come un potente idratante. Questo ingrediente, infatti, è in grado di rimpolpare la pelle e di rivitalizzare i suoi strati più esterni facendola apparire più morbida, liscia e idratata, mentre la protegge dalle aggressioni esterne grazie alle sue difese antiossidanti. [6] L’acido ialuronico, inoltre, rinforza la barriera protettiva cutanea, rendendo la pelle più forte e resistente alle aggressioni esterne.

Le straordinarie proprietà idratanti e la potente azione contro i segni di invecchiamento cutaneo dell’acido ialuronico sono fondamentali non solo per prendersi cura quotidianamente della pelle, ma lo rendono un prezioso alleato che ci viene in soccorso per trattare alcune zone specifiche del viso particolarmente soggette alla comparsa dei segni della pelle secca e dell’età, come il contorno occhi, o in momenti particolari della vita di una donna, quando la pelle ha bisogno di attenzioni ancora più specifiche, come avviene durante la gravidanza.

I benefici dell’acido ialuronico per il contorno occhi

Sorridere può causare la comparsa di rughe intorno agli occhi? Purtroppo, sì. La pelle del contorno occhi è speciale, perché è la più sottile di tutto il corpo ed è estremamente vulnerabile agli effetti dannosi di fattori ambientali e del foto danneggiamento [l’esposizione alle radiazioni del sole] [7]. Le rughe intorno agli occhi, conosciute anche come zampe di gallina o rughe d’espressione, compaiono a causa di diversi fattori, di origine interna ed esterna. Questi fattori comprendono il processo di invecchiamento [e la riduzione del ricambio cellulare], gli effetti dell’ambiente esterno, come i danni da esposizione a raggi UV e inquinamento, e i movimenti espressivi del viso, che compiamo quando siamo imbronciate, sorridiamo o strizziamo gli occhi. Le zampe di gallina, un comune segno del processo di invecchiamento cutaneo, ad esempio, corrono orizzontalmente dall’angolo degli occhi estendendosi dalla parte bassa delle palpebre verso e guance [8] e sono causate dall’iperattività dei muscoli presenti nella zona intorno all’occhio [9].

Inoltre, l’area del contorno occhi è molto delicata ed è particolarmente soggetta alla disidratazione, altro segno frequente dell’invecchiamento cutaneo. Per questo la comparsa di rughe in questa zona è spesso molto visibile.

Grazie alle sue proprietà igroscopiche - in altre parole, la sua capacità di assorbire le particelle d’acqua presenti nell’aria – l’acido ialuronico è in grado di riempire le cavità sottocutanee. Quando viene applicato, queste sfere rimpolpanti penetrano nelle pieghe superficiali che, una volta riempite e idratate, regalano alla pelle un aspetto morbido e liscio. [10] Questo effetto aiuta a ridurre le rughe sottili e le odiose zampe di gallina diventano meno visibili. L’acido ialuronico, inoltre, contribuisce ad aumentare l’idratazione grazie alle sue proprietà umettanti, che gli permettono di trattenere e mantenere l’idratazione [11], tenendo sotto controllo le rughe intorno agli occhi.

Alcuni studi hanno mostrato che, dopo l’applicazione di acido ialuronico, la pelle appare più ferma, rinforzata e più liscia, soprattutto nella zona del contorno occhi. In 3 mesi, l’aspetto delle rughe del viso appare notevolmente migliorato [12]. È stato dimostrato che l’applicazione regolare di acido ialuronico a basso peso molecolare può ridurre la profondità delle rughe e migliorare l’idratazione della pelle, la sua fermezza e la sua elasticità. Le linee di trattamento locale migliorano – a breve e a lungo termine – la comparsa di rughe da leggere a moderate e hanno portato a risultati significativi come trattamento alternativo ben tollerato e che può essere utilizzato in modo continuativo [13].

Acido ialuronico in gravidanza: come utilizzarlo?

Più del 90% delle donne durante la gravidanza fa esperienza di eidenti e significativi cambiamenti della pelle [14]. Questi cambiamenti normalmente si normalizzano dopo il parto [15], ma durante la gravidanza possono causare la comparsa di occhiaie e pelle visibilmente , contribuendo a enfatizzare la comparsa di rughe e pieghe sottili. Un altro segno tipico della gravidanza sulla pelle è la cosiddetta maschera gravidica: una pigmentazione marroncina sul viso che sembra una maschera. [16]

Durante la gravidanza è dunque fondamentale scegliere prodotti studiati per la pelle sensibile, dermatologicamente testate e ipoallergenici. Questi trattamenti aiutano a prendersi cura della pelle al meglio, riducendo la possibilità di irritazione o di peggiorare condizioni cutanee già esistenti. L’acido ialuronico, in particolare, è in grado di aumentare il livello di idratazione cutaneo e contrasta i segni della pelle secca [17], un cambiamento fisiologico molto spesso associato allo stato di gravidanza.

[1] [5] Jegasothy, S.M et al, 'Efficacy of a New Topical Nano-hyaluronic Acid in Humans' in The Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology 7.3 (2014) pp. 27-29
[2] [11] Werschler, W.P. et al, "Enhanced Efficacy of a Facial Hydrating Serum in Subjects with Normal or Self-Perceived Dry Skin" in The Journal of Clinical and Aesheic Dermatology 4.2 (2011) pp. 51-55
[3] Sethi, A. et al, "Moisturizers: The Slippery Road" in Indian Journal of Dermatology 61.3 (2016) pp. 279-287
[4] Pons-Guiraud, A. "Dry skin in dermatology: a complex physiopathology." in Journal of the European Academy of Dermatology and Venereology 21.1 (2007) pp. 1-4
[6] Ganceviciene, R. et al,'Skin anti-aging strategies' in Dermato Endocrinology 4.3 (2012) pp. 308-319
[7] [8] Pilkington, S.J. et al, "A Review of Topical Cosmeceuticals for Periorbital Skin Rejuvenation" in The Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology 8.9 (2015) pp. 39-47
[9] Brandt, F.S. et al, "Hyaluronic acid gel fillers in the management of facial aging" in Clinical Interventions in Aging 3.1 (2008) pp. 153-159
[10] [12] Trookman, N.S. et al, "Immediate and Long-term Clinical Benefits of a Topical Treatment for Facial Lines and Wrinkles" in The Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology 2.3 (2009) pp. 38-43
[13] Pavicic, T. et al, 'Efficacy of cream-based novel formulations of hyaluronic acid of different molecular weights in anti-wrinkle treatment.' in The Journal of Clinical and Aesthetic Dermatology 10.9 (2011) pp. 990-1000
[14] [16] Vora, R.V. et al, "Pregnancy and Skin" in Journal of Family Medicine and Primary Care 3.4 (2014) pp. 318-324
[15] Kar, S. et al, "Pregnancy and Skin" in Journal of Obstetrics & Gynecology of India 62.3 (2012) pp. 268-275

I nostri prodotti

  • Nuovo

    Trattamento occhi correttivo dei segni dell'età in formazione
  • Nuovo

    Mineral 89 Booster acido ialuronico
  • I più letti

    Pelle luminosa con le proprietà della Vitamina C

    Ingredienti

    Pelle luminosa con le proprietà della Vitamina C

    La pelle può pagare a caro prezzo la fatica di una vita frenetica, alcuni dei segnali sono l’aspetto visibilmente stanco e l’incarnato spento[1]. Lo sapevi che una delle vitamine più conosciute può donarti anche una pelle radiosa e farla risplendere di benessere? Scopri le proprietà rivitalizzanti e antiossidanti della vitamina C.

    Leggi l’articolo

    5 attivi anti-età: promesse e risultati?

    Ingredienti

    5 attivi anti-età: promesse e risultati?

    Retinolo, Acido Ialuronico, Rhamnose… Questi attivi anti-invecchiamento hanno tutto quello che serve per riempirti di gioia! Ma che cosa sono? Chi fa che cosa? Non preoccuparti, siamo qui per "decriptare" le caratteristiche dei 5 attivi anti age per te.

    Leggi l’articolo

    go to top